Cambiare vita con un'agenzia esperta nel trasferimento, famiglie, business e pensione all'estero

Aggiornamento: 15 feb



Story Hunters tv è sempre alla scoperta di stili di vita nuovi e interessanti storie di cambiamento da raccontare. Riceviamo ogni giorno moltissime richieste da persone che vogliono cambiare vita, professione o trasferire la propria attività all'estero, abbiamo quindi scelto di intervistare questa ragazza intraprendente, che ha fatto del cambiamento la sua professione, costituendo un'agenzia internazionale che coadiuvata da 40 Advisor locali in vari paesi nel mondo, aiuta le persone a realizzare il loro progetto di vita.


Qui di seguito l'intervista fatta ad un'imprenditrice che gestisce una compagnia internazionale di Relocation:


"Ciao a tutti gli amici di Story Hunters oggi siamo qui con una persona, oltre che molto simpatica e molto preparata, è una persona che può essere molto significativa ed importante per il tipo di utenti che ci seguono, perché Story Hunters tv si occupa come ormai sapete bene, di cambio vita, che molto spesso coincide anche con l'espatrio con il cambio della nazione, un po' un riformulare la propria esistenza per i motivi più diversi verso qualcosa di nuovo. Quindi ecco, dicci la tua professione e la tua azienda di cosa si occupa esattamente qual è il servizio che tu fornisci, che voi fornite?

Noi ci occupiamo di "realizzare progetti di vita" delle persone, quindi agevoliamo in ogni passaggio il progetto che ha la persona di spostarsi da un paese all'altro del mondo, quindi non lo facciamo solo per gli italiani, ma lo facciamo per tutte le nazionalità questo diciamo è il nostro business principale, la nostra attività principale, è il motivo per cui è nata l'azienda. Poi all'interno abbiamo anche un comparto immobiliare abbastanza importante quindi seguiamo anche sotto l'aspetto puramente di investimento eventualmente. Quindi i vostri clienti sono diciamo dei soggetti svariati compositi, c'è chi vi cerca perché ha già un'idea chiara immagino c'è chi vi cerca invece perché ha un impulso, ha una volontà, ma deve ancora chiarirsi le idee. Esattamente.. Se capisco bene la vostra consulenza è un po' un tutto tondo. Esattamente. Comincia da un pre per seguire.. spiegacelo meglio, qual'è l'iter? Come hai detto tu in effetti i nostri clienti arrivano a noi a volte già con le idee chiare, quindi voglio andare in quel paese per questo motivo: quindi per cambiare vita, per un'esperienza lavorativa, per un'esperienza di studio. Oppure vengono da noi per un consiglio, quindi hanno l'impulso di cambiare vita o di fare un investimento, ma non sanno dove andare o qual è la soluzione migliore per loro, quindi si affidano a noi che abbiamo ormai un'esperienza quindicinale in questi aspetti e riusciamo ad essere molto obiettivi nei confronti di tutte le nazioni, proprio perché lavoriamo con tutte le nazioni da dall'Asia, all'Africa all'Europa e alle Americhe.


Quindi questo cerco di tradurlo, perché pensi di averlo capito bene: mentre se ci si rivolge a una specifica agenzia che opera in un territorio, che può essere l'Africa appunto per citarne uno enorme, chiaramente quell'agenzia lavorerà per portare le persone in quel contesto avendo voi a disposizione, con i vostri collaboratori, il mondo voi non siete necessariamente focalizzati su un contesto geografico e quindi anche portati solamente a dirne il bene e magari lasciando quello che potrebbe non funzionare un po' più in disparte, ma perché vorrebbe dire compromettere... voi potete suggerire, ma per lei forse sarebbe meglio secondo noi questa destinazione, perché.. Ci capita spesso devo dire di portare il pensiero delle persone da una nazione, un paese particolare che loro nel loro immaginario, magari non ci sono neanche mai stati, pensavano che andasse bene per loro e quando invece sul nostro suggerimento insomma li portiamo a valutare un'altra destinazione. Poi noi a livello di etica del lavoro siamo abituati a fare così è ovvio che l'ultima parola spetta sempre al cliente, se poi lui vuole andare lì noi ce lo portiamo insomma, senza problemi.


Allora farei un piccolo passo indietro, perché si parla quindi di cambiamento si parla dei compagni di viaggio che uno può scegliersi per fare il cambiamento nel migliore modo possibile, il più indolore possibile. Ma tu la tua vita la tua storia? Cioè tu come arrivi a questa professione e quali sono le motivazioni, quindi c'è un cambiamento in te, c'è una storia di cambiamento in te? Sì direi che c'è una storia di cambiamento abbastanza radicale abbastanza forte, io ero una dipendente pubblica a tempo indeterminato, lavoravo per la provincia di Modena e quindi avevo un classico posto fisso statale, chi mi avrebbe mai buttato fuori da lì! E io mi sono licenziata, io mi sono licenziata perché era proprio forte dentro di me l'impulso proprio di creare qualcosa di nuovo. Nel frattempo collaboravo con delle diverse realtà, agenzie immobiliari abbastanza importanti e lì ho scoperto proprio toccando vari paesi del mondo per una questione di investimento immobiliare, ho scoperto che le esigenze delle persone erano effettivamente quelle di avere un supporto più complessivo, quindi non solo per la casa, per la ricerca di una casa, ma avevano bisogno ovviamente di tutta una serie di servizi che oggi insomma fanno parte della nostra azienda. Quindi poi ho capito che mancava, c'era proprio un gap nel mondo sotto questo aspetto, ho deciso di crearlo. Però poi ecco l'organizzazione tua ha agenti in tutto il mondo. Noi oggi siamo all'incirca 40 local Advisor in tutto il mondo, quindi tocchiamo tutti i continenti, a ogni cliente quindi a ogni cliente che ci affida il suo progetto di vita viene affidato uno di questi Advisor che si trova nella destinazione dove il cliente vuole andare, quindi il nostro non è solo un rapporto puramente online a distanza, ma diventa veramente un rapporto molto empatico e stretto perché poi l'Advisor sta con un cliente a volte mesi se non anche a volte di più, quindi finché il cliente non è completamente trasferito noi stiamo con lui, lo prendiamo a braccetto e lo accompagniamo in questo processo di cambiamento. Diventate praticamente dei veri compagni di viaggio, in un certo qual modo, di cui le persone possono far riferimento anche una volta trasferitosi via via che incontrano le prime difficoltà, magari per come muoversi sanno di poter contare.. immagino dall'apertura del conto corrente, oltre che trattate anche sfere più complesse, come per esempio quella del trasferimento del business, non c'è solo chi decide di cambiare vita, ma c'è chi decide di cambiare vita cercando di usufruire della propria professionalità e metterla a frutto altrove o addirittura a portarsi dietro un'attività o aprirne una nuova, quindi c'è anche un trasferimento di business che richiede delle specificità. Esattamente, noi lavoriamo con tante tipologie di progetti, quindi abbiamo suddiviso la nostra consulenza in 8 tipologie di consulenze diverse, quindi per famiglie, per gli studenti, per i pensionati, per i single, per le coppie poi abbiamo due progetti uno per appunto il trasferimento con l'avvio di un'attività e un altro è un trasferimento con l'avvio di un sempre business, ma in franchising.

Abbiamo da quest'anno me lo stavo dimenticando ma è molto in voga, anche il programma per i nomadi digitali, ma il vantaggio qual è per il cliente, è che ha un filo conduttore quindi siamo noi con il local Advisor che coordina tutti, io dico sempre unisce puntini, quindi coordina tutto il progetto, il cliente si senta al sicuro, non ha problemi di lingua, di leggi.

E' un vantaggio chiaramente di agire con chi ha già superato delle problematiche "n" volte quindi le conosce bene, non ha sorprese, quindi si riducono di molto gli errori e anche qui quindi aumenta il benessere con cui questo cambio si può fare, che già il cambio di per sé è una cosa che pone di partiti diversi stress, ci vuole coraggio, quindi farlo in maniera avvertita e coadiuvati da chi ha esperienza è una cosa che anche noi di Story Hunters ci sentiamo di consigliarlo, soprattutto anche magari una chiacchierata iniziale con queste persone che la sanno lunga, avere una piccola consulenza iniziale per orientarsi, quindi studenti, imprese, lavoro fino arrivare ai pensionati, anche a loro, sì. Loro sono devo dire tra i più numerosi è proprio la tipologia che tra le tipologie che si spostano di più nel mondo in generale, quindi il pensionato cerca sempre determinate caratteristiche nel paese, la sicurezza prima di tutto, il tasso critico della tassazione sulla propria pensione, quindi sapere se può portarsi la pensione netta o la pensione lorda, quindi dipende da dove proviene, dallo stato suo di provenienza, insomma ci sono tanti aspetti da considerare, però sicuramente il pensionato ha varie chance di paesi da quelli dell'est Europa per esempio: Romania, Bulgaria, Ucraina, la stessa Albania, la stessa Grecia, che ha introdotto il 7% di tasse. Quindi tantissimi si stanno spostando là, o il Portogallo.. gli stati dell'Africa (Tunisia), insomma ce ne sono parecchi.. poi come dicevi tu non è un flusso solamente dall'italia verso.. no, io parlo sempre a livello globale proprio per deformazione quindi, sì io sono italiana però parlo per esempio del pensionato svizzero dove va, il pensionato svizzero va molto in Asia per esempio, quindi la Thailandia, l'Indonesia, la Malesia, le ama. Il pensionato americano viene in italia per esempio, quello canadese va in Messico, parliamo di grandi numeri quindi statisticamente, il pensionato inglese va in Spagna.


Siamo quindi qui con una professionista e una imprenditrice che si occupa di coadiuvare e di sostenere i progetti di vita e le scelte di vita, le scelte di cambiamento dei suoi clienti, volevo sfatare un po' questa paura. Dunque si parlava dei pensionati, che molti hanno di intravedere questo portare la pensione all'estero magari laddove ci sono delle agevolazioni fiscali, come qualcosa che sia al limite della legalità, cosa che è assolutamente non vera e adesso ci affidiamo alla tua professionalità per cercare di fare luce un po' su questo aspetto. Si ce lo chiedono effettivamente il pensionato quando ci contatta una delle prime preoccupazioni è quella: sto facendo qualcosa che non si può fare? No, è ovvio che va fatto in un certo modo quindi come tutte le cose richiede dei passaggi e chiede delle certezze da una parte, delle certezze dall'altra parte, però c'è bisogno di fare le cose fatte bene, non è un passaggio che va fatto prendo le valigie e vado, perché allora a questo punto poi si cade nella illegalità, insomma invece noi facciamo le cose per bene. Questa possibilità da cosa è sancita? Che cosa consente questo, quali tipi di accordi? Sono accordi che fanno le nazioni tra di loro, quindi sono accordi assolutamente internazionali che ogni paese stringe con un altro paese e si accordano, si chiamano appunto accordi bilaterali, si accordano su che tassazione applicare al pensionato appunto che si trasferisce, che tipo di assistenza sanitaria ad esempio dare al pensionato che si trasferisce, devo dire che allora in Europa, in quasi tutti i paesi d'Europa non esiste questo problema, perché con la tessera sanitaria italiana, parlando di pensionati italiani, con la tessera sanitaria italiana, anche se si deve fare ovviamente l'iscrizione all'A.I.R.E. , come pensionato residente all'estero, Anagrafe Italiana Residenti all'Estero, esattamente è proprio un organo della repubblica italiana, quindi una volta che voi siete iscritti lì siete assolutamente in regola sotto ogni punto di vista e poi ci sono delle pratiche da fare nel paese invece dove si vuole andare e dopo che si è avuta questa dichiarazione e poi dal punto di vista sanitario che è quello devo dire l'aspetto che preoccupa un po' di più proprio la categoria dei pensionati, non c'è nessun tipo di problema, una volta iscritti all'A.I.R.E. Oppure un'altra soluzione magari se ci si trasferisce in un paese dove la sanità è a pagamento in Europa ci sono alcuni paesi adesso mi viene in mente per esempio l'Ucraina, dove la sanità è a pagamento, ma si può stipulare un'assicurazione internazionale precisa su questa su questo aspetto, che ha un prezzo devo dire abbastanza leggero, siamo da dai dai 200 ai 500 euro all'anno e con questa si ha la copertura totale per qualsiasi tipo di cose, poi si possono includere cose per esempio più specialistiche, ad esempio se una persona richiede delle cure particolari, a noi è capitato di trasferire chi aveva problemi di diabete cronico, chi doveva fare terapie particolari, anche impegnative o ricevere farmaci di un certo tipo comprare farmaci di un certo tipo, che magari nel paese di destinazione avevano un costo molto più elevato, quindi con questa assicurazione si riesce a tamponare ecco questi aspetti laddove non ci sia la possibilità di una sanità compresa, ecco come quella italiana ad esempio, però sì è tutto assolutamente legale, una volta che ci si è iscritti all'A.I.R.E. parlo degli italiani. Volevo anche sottolineare che quindi un residente non abituale in Grecia dove oggi vige una tassazione del 7% sulla pensione, deve iscriversi all'AIRE e quindi smette di essere, come dire protetto sotto la sanità italiana, quindi non è che va in Grecia e paga meno tasse, ma continua, come qualcuno crede ad usufruire della nostra sanità, se torna continua a farlo in quanto europeo, così come se dalla Grecia poi si va a fare una vacanza in Belgio e sta male in Belgio, anche se in Belgio non è residente non abituale, ma occasionalissimo, è protetto dallo sanità europea, per il pronto soccorso.

Però quindi queste persone non tolgono nulla allo Stato, anzi è lo stato, sono i vari stati che fanno degli accordi per evitare la doppia tassazione, poi se il paese che riceve di sua sponte decide di agevolare l'ingresso dei pensionati agevolandone la tassazione, quello è una decisione del paese che ospita. Semplicemente il pensionato non la pagherà più qua la tassazione, ma la va a pagare nel paese dove andrà, nella misura che quel paese chiede e dove usufruirà dei servizi necessari alla sua persona.


Quindi secondo la tua esperienza, quali sono oggi i paesi più in voga, quali sono le destinazioni in cui gli italiani, visto che agli italiani stiamo parlando, desiderano espatriare? Allora devo dire che c'è stato nell'ultimo periodo una richiesta altissima sulla Svizzera e parliamo soprattutto di persone che si spostano per motivi lavorativi, la Svizzera richiede però un livello di lingua basico, quindi se non sia una delle lingue che sono presenti in Svizzera che sono il francese, il tedesco e l'italiano, per noi è bene non puntare a questo tipo di paese.

Poi un altro paese che va per la maggiore come richiesta è il Canada, il Canada è una destinazione molto richiesta soprattutto dalle famiglie, per l'alta qualità della vita, la natura, gli spazi, il costo della vita non è eccessivo, il costo della sanità è minore rispetto a quello degli Stati Uniti per esempio, ha delle caratteristiche molto molto belle, insomma anche l'istruzione, le scuole, insomma è molto in voga per le famiglie. Anche lì insomma è necessario avere una delle due lingue ufficiali quindi o il francese o l'inglese, almeno come B1. Gli studenti dove si muovono maggiormente? Gli studenti da sempre o verso l'Inghilterra, anche se oggi insomma col Brexit è un pochino più complicato, ma non è impossibile andare, questo lo voglio dire insomma, si era un po' passata voce che non potremo più andare in Inghilterra a studiare. Assolutamente no, richiede qualche carta in più, qualche scartoffie in più, richiede sicuramente già un livello di lingua basilare, però per esempio i nostri programmi hanno al loro interno anche il corso di lingua preparatorio, quindi il programma studente ce l'ha, li possiamo preparare, si fa. Poi ci sono sempre la Germania anche per lo studio, la Francia e la Spagna, devo dire anche gli Stati Uniti, per gli Stati Uniti sono un pochino più complicati devo dire, anche come college molto costosi molto più costosi .. ci sono college che vanno mediamente dai 30 mila dollari all'anno in su. E invece dal punto di vista proprio di chi si sposta alla ricerca anche di un lavoro, diciamo i flussi di questo tipo oggi come oggi che indirizzo generale potresti dare, quali nazioni e che cosa viene richiesto, così molto in generale? Ora alcuni dati che mi saltano in mente sono sicuramente i paesi del nord parlo della della Svezia, della Norvegia, della Finlandia, sono molto forti nella richiesta di manodopera specializzata e anche di percorsi universitari mirati, per esempio all'architettura al design al marketing alla pubblicità. In Francia è molto richiesta la manodopera specializzata nel settore dell'HORECA per esempio anche in Olanda.. HO.RE.CA. : Hotel, Restaurant, Catering. Parlando di Nomadi Digitali che anche questo è molto in voga come come argomento oggi , perché vuoi un po' per lo smart working forzato anche inserito e anche per esigenze proprio di libertà che hanno le persone oggi, le mete più papabili sono senz'altro Malta rimane tra le top ten, le Canarie sicuramente ma anche l'Asia, quindi Indonesia, Malesia e Thailandia.


Se una persona, un utente avesse in animo di aprire un'attività all'estero o perché porta una propria attività che ha già alle spalle o perché vuole andare ad aprire qualcosa per la quale avrebbe sempre voluto combinare e invece però poi la vita non ha messo ancora le condizioni di farlo, quale è il percorso, il più corretto, che può fare con voi? Senz'altro è richiesta una prima analisi cioè il capire chi è l'imprenditore, che tipo di professionalità ha che cosa vorrebbe aprire e soprattutto cosa si aspetta dall'avvio di questa attività, perché poi le esigenze sono varie. Le esigenze dell'avvio di un attività spesso ci troviamo a doverle combinare con esigenze familiari anche, quindi dobbiamo combinare l'aspetto di dove conviene aprire ad esempio una pizzeria, piuttosto che un altro tipo di attività con quelle che sono le esigenze anche della famiglia, quindi avere un primo approccio con noi serve per chiarire le idee e soprattutto per definire se il progetto che l'imprenditore ha in mente è fattibile in base al suo budget, alle sue esperienze, le sue aspettative e se lo è dove lo sarà, quindi individuare poi attraverso una ricerca di mercato questo secondo step, qual è la destinazione più adatta. Mi viene in mente un progetto che stiamo ultimando entro quest'anno 2021 i ragazzi si trasferiranno, una coppia italiana che abbiamo seguito per l'apertura di un'attività di organizzazione di eventi in Costa Rica, quindi i ragazzi sono una coppia giovane e molto in gamba e hanno già fatto il viaggio esplorativo, sono andati sul posto e lì il nostro lavoro insomma è stato abbastanza prolungato, gli abbiamo fatto conoscere oltre all'aspetto legale, fiscale e anche poi tutta la parte più commerciale, quindi li abbiamo aiutati a tessere delle collaborazioni, delle conoscenze utili per quel che riguarda l'organizzazione di eventi in Costa Rica, quindi ne abbiamo inseriti per esempio in una partecipazione di una fiera importante. Questo è il nostro lavoro, noi lavoriamo per il progetto per il cliente. Quindi c'è una fase preliminare molto importante anche per l'imprenditore in pectore l'imprenditore già acclamato che già fa questo lavoro, con voi di potersi confrontare fra il suo progetto e le reali possibilità del paese che ha già identificato e magari sarà anche vostro compito magari consigliare un'altra meta. A volte smontiamo delle idee e rimontiamo da un'altra parte, sì assolutamente. Molto bene, queste sono chiaramente consulenze molto importanti e pregiate.


Ti ringraziamo per questa piacevole chiacchierata, siamo sicuri che questo serva a capire che il fai da te va bene, però affidarsi a dei professionisti che fanno questo per lavoro e che hanno sedimentato esperienze, può essere una cosa molto utile, quindi grazie mille per questa testimonianza. Grazie a voi, grazie a tutti e a presto!"

By Story Hunters Tv


GUARDA IL VIDEO DELL'INTERVISTA & ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE:

STORY HUNTERS TV




ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE STORY HUNTERS TV



#trasferirepensione #espatrio #espatrioingrecia #trasferireresidenza #residenzafiscaleestero #vivereingrecia #stiledivita #vivereallecanarie #trasferirepensioneportogallo #agenziatrasferimento #agenziaitalianaestero #agenziarelocation #relocationagency #portogallopensionati #pensionatilisbona #vivereatene #comesitrasferiscepensione #pensionedetassata #comesiviveallecanarie #isolecanariepensione #pensionatialbania #vivereinalbania #tasseingrecia #expatsitaliani #videointerviste #storieditrasferimento #italianiestero #defiscalizzazionepensione #trasferirsiallestero